Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo
Iscriviti e potrai ricevere informazioni riguardanti Mostre ed Eventi e sulle Opere pubblicate.

Licata Riccardo

Nasce a Torino il 20 dicembre del 1929. Si trasferisce a Parigi nel 1935 e quindi a Roma. Dal 1946 si trasferisce con la madre a Venezia. Nel 1947 s'iscrive al Liceo Artistico. In quell'ambiente conosce gli artisti Santomaso, Turcato, Vedova e Birolli. Nel 1950 s'iscrive all'Accademia di Belle Arti di Venezia e comincia ad esporre. Partecipa con un grande mosaico alla Biennale di Venezia del 1952 e, l'anno successivo, alla Triennale di Milano.
Il suo incontro con Gino Severini che raggiungerà a Parigi a metà degli anni cinquanta, gli permette di frequentare importanti artisti. Dopo essere stato assistente di Severini diventa docente di mosaico all'Accademia di Belle Arti di Parigi e, dal 1970, insegna tecniche dell'incisione a Venezia.
Nel 1963 vince il premio Michetti. Partecipa alle Biennali di Venezia del 1964, 1970 e 1972, alla Quadriennale di Roma e alle Biennali di Parigi, San Paolo e Alessandria d'Egitto.
In questo periodo sviluppa e definisce quello che poi diventerà il suo linguaggio artistico, una specie di alfabeto composto da simboli e tratti grafici, che caratterizzeranno gran parte della sua produzione, in particolar modo negli oli su tela, nelle tecniche miste, e nelle serigrafie a tiratura limitata. Questi tratti che Licata stesso definisce lettere immaginarie, una "scrittura grafico-pittorica" che trae ispirazione dal linguaggio musicale[1] vengono usate dall'artista per comporre le opere che lo renderanno famoso.
Suoi grandi mosaici sono installati in spazi pubblici di città italiane e francesi. Sue opere si trovano presso Musei d'Arte Moderna di Venezia, Milano, Mulhouse, Alessandria, Roma, Torino, Varsavia, San Paulo del Brasile, Vienna, New York, Stoccolma, Firenze, Stoccarda.

Studio d'Arte GS - Lendinara – Tel. 3480320637

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Privacy & Cookies