Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo
Iscriviti e potrai ricevere informazioni riguardanti Mostre ed Eventi e sulle Opere pubblicate.

Bartolozzi Maurizio

è nato a Firenze dove vive e lavora.

Iscritto dal 2006 al Club "IDEA FOTOGRAFICA" di Firenze, partecipa nello stesso anno al workshop con modella in interni ed esterni.
Nel 2008 è segnalato, per il tema fisso, al 4° Concorso Fotografico Nazionale "La donna...stili di vita", indetto dal G.F. "Il Prisma" di Scandicci (FI), ed esegue un servizio fotografico per la realizzazione di una brochure per conto del Consorzio "Casainsieme", con finalità turistico-immobiliari.
Sempre nello stesso anno, vince il primo Premio assoluto "Prova d'autore" Concorso interno Club "Idea Fotografica" di Firenze.
Nel 2009, al 5° Concorso Fotografico Nazionale "La donna...nello Sport", indetto dal G.F. "Il Prisma" di Scandicci (FI) è segnalato nella sezione Tema Libero.
Vince il Terzo premio assoluto, nell'edizione 2009, in " Prova d'autore" Concorso interno Club "Idea Fotografica" di Firenze.
Sempre nel 2009, nell'ambito del C.F.N. "Wall", organizzato in collaborazione tra il Circolo culturale Caffeina e il gruppo fotografico Magazzino 120 di Viterbo, viene esposta una sua foto per le strade del centro storico di Viterbo, in una selezione delle 20 migliori opere partecipanti, e, nel Primo Concorso Fotografico Nazionale "Sagra del gambero di fiume" Melano di Fabriano (AN), vince il secondo Premio sezione Tema Libero, ed è segnalato nella sezione Tema Fisso.
Nel 2010, la "Armando Curcio Editore" sceglie una sua foto come copertina di un libro di racconti noir.
Nel 2013 vince il primo Premio per il complesso dell'opera al concorso "La donna e l'amore", indetto dal G.F. "Il Prisma" di Scandicci (FI).

"Posso dire che la fotografia sia sempre stata tra le mie passioni sin da quando, per la prima Comunione, ricevetti in dono la mia prima macchina fotografica, una Bencini Comet.
Sono sempre stato un fotografo istintivo. Ho sempre amato cogliere ciò che colpiva la mia immaginazione e curiosità, o ciò che soddisfaceva il mio senso estetico.
Col senno di poi posso in tutta tranquillità affermare che tutto ciò, che costituiva idealmente una sorta di seme, non aveva però il necessario supporto fornito dalla conoscenza tecnica della fotografia.
La svolta é avvenuta quando, nel 2006, sono entrato a far parte di un Club Fotografico. Lì ho capito che, quel che ai miei occhi appariva bello, in realtà poteva essere migliorato. Ho così intrapreso un percorso che mi ha permesso di integrare il mio istinto con utilissime ed importantissime nozioni a livello tecnico, che mi hanno condotto ad accrescere il mio bagaglio, completando nel frattempo il passaggio, dapprima graduale, dall'analogico al digitale.
Prediligo il ritratto, cercando di carpire l'anima, il lato intimo e introspettivo del personaggio ma, più in generale, e questo vale anche per le altre tematiche, cerco scatti che non siano banali e che trasmettano qualcosa.Trovo sia importante, oltre alla soddisfazione immediata dello scatto, fermare l'attimo per ricavarne spunti di riflessione, o documentare quello che l'occhio percepisce.

Studio d'Arte GS - Lendinara – Tel. 3480320637

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Privacy & Cookies