L'Archivio delle "Carte d'Artista" comprende tutti i lavori su carta ceduti dagli Artisti e Collezionisti privati. E' stato costituito per far conoscere e divulgare nel territorio opere di prestigio, con particolare attenzione all'Arte Veneta del Novecento e alla tecnica dell'Incisione.
L'Archivio, riserva una sezione per i dipinti di piccolo formato, eseguiti su tavola o tela, ed ha sede presso i locali della Casa Editrice. Può essere visitato nei normali orari di apertura al pubblico. E' in corso la selezione di opere per l'inserimento nel primo volume delle "Carte d'Artista".

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo
Iscriviti e potrai ricevere informazioni riguardanti Mostre ed Eventi e sulle Opere pubblicate.

Maternità, omaggio all'infinito (da Adorazione dei Magi di Leonardo)

Autore
  • Archivio n°: CA1452018AF
  • Tecnica: Acquaforte Maniera a zucchero Puntasecca
  • Misure: mm 400 x 240
  • Anno: 2018
  • Note: MUSAP Museo degli Artisti Polesani - Lendinara - Opera donata nel corso dell'esposizione La luce della Speranza

Nasce a Faenza il 15 aprile 1952, vive e lavora a Bagnacavallo. Attualmente ricopre il ruolo di direttore didattico e quello di docente presso la Scuola Comunale d’Arte “Bartolomeo Ramenghi” di Bagnacavallo.
Nel 1972 si diploma al Liceo Artistico di Ravenna dove è stata allieva del maestro Giulio Ruffini e nel 1976 si abilita all’insegnamento della Educazione Artistica.
Tra il 1983 e il 1988 soggiorna per lunghi periodi a Venezia, per perfezionare i suoi studi sulle tecniche calcografiche, presso la Scuola Internazionale di Grafica. Gli incontri con gli artisti che vi operano e in particolare il periodo di lavoro con Riccardo Licata sono stati assai significativi per l’attività di ricerca sperimentale che l’artista ha svolto successivamente e che tuttora sta portando avanti. Fra le esperienze da ricordare la lunga collaborazione con il suo maestro Giulio Ruffini e quella con Tonino Guerra nel settore della incisione.
La sua espressione artistica rivela una continua indagine e un’intensa meditazione sul rapporto fra uomo, natura e produzione industriale. Nelle sue opere l’artista rileva la geometria sotterranea che soggiace alla forma, in esse convergono pulsioni primarie, miti e stati emozionali di vissuti remoti e contemporanei.
2015
Impressioni allo specchio, Biblioteca Palatina, Parma.
Arte Fiera Milano, Milano.

2014
Italian Method 2, Brick Lane Gallery, Londra.
“Impressioni a specchio” , Museo della stampa, Soncino.
Dimensione verticale , Annafietta, Ravenna.
Chi non si maschera? , Museo Glauco Lombardi, Parma.
Sfumature di grigio , Castello Estense, Ferrara.

2013
“European Sternen”, Reuss Galerie, Berlino.
Natural-Mente Natura, Riolo Terme.
I sette vizi capitali, Galleria il Bisonte, Firenze.
Affordable Art Fair, Milano
L’urlo del silenzio, Palazzo Albertini, Forlì.
Terra Tremuit, Museo della Sanità, Bologna.
Arte Piacenza, Piacenza.
Inferno, Purgatorio, Paradiso, Palazzo Garagnani, Crespellano (BO).

2012
Affordable Art Fair, Amburgo.
Carving my-self, Museo delle Cere Luigi Cattaneo, Alma mater Studiorum, Università degli Studi di Bologna.
Scritture d’acqua, Sale della Meridiana, Castello di Vignola.
Christmas Exhibition, Galleria Wikiarte, Bologna.
Vernice Art Fair, Forlì.
Amica/mente a Vittorio Mascalchi, Palazzo San Giacomo, Russi – a cura di Enzo Dall’Ara e Lorenza Altamore.
PERSONALE, Dimensione verticale, Chiesa di San Girolamo, Bagnacavallo.

2011
Insieme, Magazzini del Sale, Cervia – a cura di Enzo dall’Ara.
Duplicare il mondo, Museo Arti e Mestieri, Pianoro.
Specchia-menti, Complesso Monumentale del Mauriziano, Reggio Emilia – a cura di Marzio Dall’Acqua e Marco Fiori.
SE-IPSUM l’autoritratto nella incisione da Rembrandt a De Chirico, da Goya agli artisti contemporanei, Museo Civico delle Cappuccine, Bagnacavallo.

Ultimi da Santandrea Liliana

Studio d'Arte GS - Lendinara – Tel. 3480320637

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Privacy & Cookies